Uscendo dalla palestra

Uscendo dalla palestra la mattina il pomeriggio la sera, e poi imboccando una stradina che porta alla metro arts et métiers, tra un peep show e un ristorante giappo-californiano, incrocio spesso, tutta sola e seduta su un muretto, una prostituta di mezza età: capelli corti biondo annie lennox, pelliccia stile annabella di Pavia, sigaretta un po’ qui un po’ là, gambe accavallate con calze nere e tacchi a spillo, aria distratta di chi davvero si è fermata solo per approfittare della pace prima di timbrare i cartellini. Oggi invece era in compagnia. Un paio di sciurette a braccetto, evidentemente del quartiere, stavano chiacchierando con lei. Ho visto il buffo trio da lontano e ho rallentato per sentire cosa dicevano, contemporaneamente scattando foto, boh, alle fioriere dei balconi per non dare troppo nell’occhio. E niente, la prostituta di mezza età e le due sciurette a braccetto stavano parlando del tempo, del fatto che fa ancora freschetto ma che comunque le giornate si stanno allungando e questo sole di oggi ci voleva proprio, ça fait du bien.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *