Dallo zapping del 1987 è tutto

Mentre faccio colazione con latte e pan di stelle metto su Italia Uno. Ci sono i cartoni, ma che dico i cartoni: Pollon. L’episodio è già iniziato ma, sapete, noi seienni di una volta abbiamo questa skill che entravamo al cinema a metà film e capivamo lo stesso tutto, mica come voi scantulini oddio se non guardo gli episodi in ordine mi ammazzo oddio oddio non mi fare spoiler, insomma c’è Pollon alle prese con un pasticcio di una ragazza trasformata in MUCCA per colpa sua e allora per risolvere il pasticcio dà del sonnifero a suo padre Apollo, ruba il carretto con il sole guidato da Dosankos e scende sulla terra scatenando un immediato CAMBIAMENTO CLIMATICO per cui tutti si sentono male e hanno caldissimo ma a lei non gliene fotte niente (capito GRETA?) perché deve risolvere il guaio malgrado l’opposizione di sua nonna Era in calze a rete e di quel babbeo di suo nonno Zeus, e grazie all’aiuto di Poseidone con un costumino che manco a Mykonos alla fine tutto si risolve, Apollo si risveglia e riporta il sole nel cielo, ma quale cambiamento climatico e cambiamento climatico.

Continue…

Puerilità

C’è un male che affligge l’Italia tutta, dalla politica in giù (o in su), passando per il giornalismo, la tv, i circoletti culturali, i social: la puerilità. È puerile la sintesi che un giornale mainstream fa del forse-governo (“MaZinga”); è puerile il soprannome dato al figuro che fece male i conti (“Capitan Fracassa”) (questo è il vero problema del famoso tweet di Boschi, mica il bikini); è puerile l’esaltazione per il “chi era costui” già Presidente del Consiglio che in un pomeriggio divenne l’eroe di ex anarco-insurrezionalisti oggi pensionati sol perché disse cose giuste, ma con un anno di scempio e di ritardo (tra l’altro facendo finta, puerilmente, di non essere, almeno su carta, il vertice del governo che passerà alla storia come il più disumano, razzista, cupo, incompetente e reazionario della storia della Repubblica); è puerile il mojito interruptus del vostro eroe Mentana; è puerile il toto-ministri dei giornali e dei generatori automatici manco fossimo nel 2007; è puerile il palinsesto tutto di Raiuno; è puerile l’attitudine imitativa che infesta ormai i social, tranne rari casi; è puerile il rinfacciare a questo o quel politico le dichiarazioni fatte in contesti differenti, quando sappiamo tutti che la politica italiana è esattamente questa cosa qua, dalla notte dei tempi.

Continue…