Intanto là fuori #2

Drama

Settimana drammaticamente segnata dalla vicenda Kevin Spacey. Che dire. Forse meglio mettere da parte la questione della violenza (esiste ancora una cosa chiamata giustizia, credo) o anche la ridicola gestione del tutto da parte di Netflix, e concentrarsi sulla questione che più mi sta a cuore: il coming out. Negli Stati Uniti Spacey è stato espulso dal consesso, in modo più o meno argomentato (e ridicolo, patetico, ipocrita, meschino). Non so, giudicare i coming out degli altri non mi viene facile. Ma, di fatto, ha ragione Billy Eichner. E anche Bordone, specie quando, a proposito delle interpretazioni delle parole degli altri, dice “Io sono ateo e sono un osservatore esterno: mi interessa quello che fai e dici, non quello che senti nel profondo”.

Continue…